Cambiare il mondo: il Grande Progetto

Il Grande Progetto propone un modello di società che risolverebbe la maggior parte dei problemi di oggi eliminando l’uso del denaro.

Il denaro é la causa di troppe derive (Vedere la Constatazione). Che siano di ordine ecologico, economico, sociale o umano, non sono più sopportabili. Per questo il Grande Progetto di MOCICA propone di passare ad un mondo migliore senza denaro. Scoprire qui sotto il Grande Progetto…

Il Grande Progetto in breve :

In primo luogo, ecco i punti chiave che sostengono l’idea che un’organizzazione senza denaro può salvare il mondo. In effetti, questi ultimi costituiscono la base del Grande Progetto. Corrispondono ai campi : Ambiente / Economia / Politica / Sociale / Umano. Infine, si troveranno molte risposte alle diverse domande in : F.A.Q e maggiori informazioni a proposito di questo soggetto in : Files

Economia :

In primo luogo, un sistema economico senza denaro protegge da crisi finanziarie, fallimenti, licenziamenti, ecc…
Inoltre, garantirebbe una produttivita’ qualitativa, sostenibile liberandoci di una enorme carica di lavoro.
Poi, abbandonare la competitivita’ e il beneficio obbligatorio facilitera’ la flessibilita’, l’automatizzazione e la collaborazione.
Infine, in assenza di freni finanziari, l’organizzazione sara’ piu’ libera, fluida, efficace.

Ambiente :

Prima di tutto, soluzioni per l’ambiente esistono. Tuttavia, i meccanismi del sistema finanziario rallentano o addirittura impediscono il loro sviluppo.
Pero’, in un mondo senza denaro, noi potremo ridurre l’attivita’ umana liberamente, senza ripercussioni economiche.
Così, la fine del denaro permetterebbe un cambiamento sociale su larga scala, come richiede l’emergenza climatica.

Politica :

Dei sistemi di organizzazione come la sociocrazia, mostra che un’organizzazione come l’ODG é perfettamente ideonea per effettuare la gestione della societa’ intera.

Sociale :

Un mondo senza denaro, permette l’organizzazione di una societa’ armoniosa, equilibrata, affiatata e collaborativa. Inoltre, non genera imbrogli, traffici mafiosi, oppure commerci nocivi.

Umano :

L’Umano é un essere socievole. Ha una forte tendenza a reagire al suo ambiente, ed è condizionato da meccanismi riflessi e a stimoli( Comportamentalismo e Cognitivismo ).
In un mondo senza denaro, sarebbe alleggerito da numerosi disturbi che ne accompagnano il suo uso. (Vedere “Files ” parte “Scienze”)

Il Grande Progetto o come favorizzare l’evoluzione della societa’.

Un mondo senza denaro : Il Grande Progetto

Prima di tutto, essere utili ad altrui é considerato un bisogno fondamentale (Abraham Maslow, Virginia Henderson, ecc.). Inoltre, da sempre cerchiamo di organizzarci perché siamo interdipendenti e dobbiamo soddisfare i nostri bisogni. Inoltre, in un mondo dove il denaro non esiste, é impossibile pagare per ottenere qualcosa. Ed é per questo che chiunque ha interesse ad iintegrarsi alla vita della societa’, su un piano di parita’ con altri (secondo le proprie possibilita’ fisiche et intellettuali)

Come funziona il lavoro all’interno del Grande Progetto ?

Prima di tutto, senza denaro, non abbiamo necessita’ di lottare contro la concorrenza per attirare il cliente. Cosi’, ogni settore (alimentazione, salute, ricerca, ecc…) puo’ cooperare alfine di garantire il suo ruolo per altrui. Inoltre, non esiste obsolescenza programmata, nessun incentivo al consumo, nessun licenziamento, nessuna crisi finanziaria, ecc…

Poi, contribuendo gratuitamente al funzionamento della societa’, tutti otterrano una controparte differente, differita, moltiplicata e generalizzata.

Cosi’, noi non lavoreremo piu’ per un salario, ma in funzione della consapevolezza, di essere attori della societa’. Che in cambio, ci offre cio’ di cui abbiamo bisogno.

La scelta della propria attivita’ per una maggiore efficacita’

Solo la liberta’ di scegliere il proprio settore di attivita’ permette ad ognuno di esercitare la propria vocazione, di accrescere la propria creativita’. Come anche di possedere la padronanza delle proprie condizioni di lavoro, d’incentivare la cooperazione e non la gerarchia. Inoltre, scegliere la propria attivita’, permette di ottenere un’intera soddisfazione personale e di evolvere in un contesto d’ intesa generale.

Poi, se alcuni compiti non dovessero creare l’interesse generale, noi potremo migliorare le condizioni, senza restrizioni di budget o umane come é il caso attualmente. Dalle comodita’ degli orari, passando attraverso sistemi di automatizzazione e l’organizzazione di una forza di lavoro gigantesca. Il nostro potenziale umano e tecnico dovrebbe poter rispondere a tutte le necessita’ in modo soddisfacente.

Infine, se un luogo di produzione è troppo lontano dalla domanda, la sua delocalizzazione dovrebbe avvenire naturalmente allorché non è più motivata da una manodopera a basso costo.

Il Grande Progetto puo’ creare un mondo migliore

I quattro principi del Grande Progetto :

Il Grande Progetto e l’economia

I benefici economici del Grande Progetto

Per cominciare, l’identificazione delle risorse permettera’ la loro equa distribuzione e il loro giusto utilizzonel rispetto del nostro sistema ecologico. Alfine di non prendere più di quello che il pianeta può produrre e per evitare gli sprechi.

In seguito, l’informatica permettera’ di gestire facilmente le risorse, i bisogni di ogni comune, regione, nazione. Lo stesso vale per la distribuzione dell’attività comune per un mondo più qualitativo che quantitativo.

Inoltre, senza denaro, non c’è concorrenza commerciale. Cosi’, coloro che condividono lo stesso settore di attivita’ sono liberi di cooperare . La fine della competizione permetterà l’organizzazione, la collaborazione e l’evoluzione di ogni settore di attività.

Inoltre, uno dei maggiori benefici economici, sarà senza dubbio, la fine degli sprechi. Infatti, con la fine del sovraconsumo di massa generato dal sistema di mercato, avverra’ una diminuzione molto significativa del consumo delle risorse.

D’ altra parte, la fine dell’obsolescenza programmata favorizzera’ la non produzione di rifiuti eccessivi. E la concezione degli oggetti, sara’ riconsiderata affinché questi ultimi siano riciclabili, adattabili e durevoli.

Infine, la distribuzione delle risorse prestera’ attenzione all’equilibrio e all’equita’ globale.

Ecco degli esempi presentati in questo schema

I cambiamenti di un mondo senza denaro in termini economici :

Con denaro Senza denaro
Consumo di massa eccessivo per mantenere il sistema attuale Cessazione dello spreco delle risorse
Concorrenza Cooperazione
Accesso a beni e servizi per coloro che ne hanno le possibillita’ Per tutti, l’accesso a cio’ che é necessario, utile, ecologico ed equo
Concentrazione delle ricchezze Condivisione delle risorse
Ricerche e sviluppo limitati Ricerca e sviluppo gratuiti e mutualizzati
Ritenzione delle conoscenze (deposito dei brevetti) Condivisione del sapere
Produttivita’ crescente Produttivita’ adattata
Pressione amministrativa, finanziaria e commerciale Esente da impegno amministrativo, finanziario e commerciale
Potere del denaro Equita’
Vincolo del mestiere Scelta della professione
Disoccupazione / Licenziamento Metiere stabile
Condizioni di lavoro difficili Migliori condizioni di lavoro
Spreco alimentare Autonomia alimentare
Complessita’ amministrativa e finanziaria Organizzazione fluida e ottimizzata
Traffico mafioso / Corruzione Fine del traffici illegali e della corruzione

Lista non esauriente…

Sul piano economico :

Con denaro

Senza denaro

Consumo
di massa per
mantenere il
sistema attuale
Cessazione dello
spreco delle
risorse
Concorrenza Cooperazione
Accesso ai beni
e servizi
per coloro che ne hanno
le possibilita’
Accesso al piu’
necessario, utile,
ecologico
oppure equo.
Concentrazione
delle ricchezze
Condivisione delle
risorse
Ricerca e
sviluppo
limitati
Ricerca e
sviluppo
liberati e
mutualizzati
Ritenzione delle
conoscenze
(deposito dei brevetti)
Condivisione del sapere
Produttivita’
crescente
Produttivita’
adattata
Pressione
amministrativa,
finanziaria e
commerciale
Esente da impegno
amministrativo,
finanziario e
commerciale
Potere del
denaro
Equita’
Vincolo del
mestiere
Scelta della professione
Disoccupazione
Licenziamento
Professione stabile
Condizioni di
lavoro dificili
Migliori
condizioni di
lavoro
Spreco
alimentare
Autonomia
alimentare
Complessita’
amministrativa
e finanziaria
Organizzazione
fluida e
ottimizzata
Traffico mafioso
Corruzione
Cessazione del traffici illegali
e della corruzione

Lista non esauriente…

L’ambiente nel Grande Progetto

Il Grande Progetto : I benefici ambientali in un mondo senza denaro

Passare ad una societa’ senza denaro porta verso una riduzione radicale dell’inquinamento e dell’esaurimento delle risorse.
In effetti, tra altre cose si puo’ notare :
– prima cosa, la cessazione delle attivita’ finanziarie (locali, energie, forniture di materiale, flussi infirmatici, ecc…)
– Poi la delocalizzazione.
– Infine, la cessazione dei meccanismi di sovraconsumo (obsolescenza programmata, publicita’, ecc…)
Questi fattori, sono parametri con forte impatto sul clima.

Inoltre, i centri di ricerca, liberati dal denaro, potranno mutualizzare le conoscenze. Di conseguenza, cio’ favorizzera’ una evoluzione importante di tutti i settori.

Infine, saranno in grado di progettare oggetti che possono essere riciclati e con una durata di vita mai raggiunta prima. Senza dimenticare che la totalita’ sara’ distribuita all’interno di circuiti chiusi.

I cambiamenti di un mondo senza denaro a livello dell’ambiente :

Con denaro Senza denaro
Attivita’ distruttrici dell’ambiente Attivita’ riparatrici per l’ambiente
Attivita’ umane e costanti, basate sul profitto Attivita’ moderata e adattata ai bisogni del momento
Obsolescenza programmata Riciclabile e lunga durata di vita
Dislocazione Filiere corte
Costo ambientale dell’attività finanziaria (edifici bancari, assicurazioni, speculazione, flussi finanziari…) Economia ambientale legata alla chiusura del settore finanziario e bancario e di una parte del settore pubblicitario
Inquinamento in aumento Inquinamento in diminuzione
Saccheggio delle risorse Conservazione delle risorse residue e reintegrazione delle fonti rinnovabili
Squilibrio climatico Miglioramenti climatici
Incentivi al consumo (pubblicità, ecc…) Incitazione alla moderazione
Bracconaggio, abusi sugli animali Chiusura dei commerci illegali e della redditività degli animali

Lista non esauriente…

Sul piano dell’ambiente :

Con denaro

Senza denaro

Attivita’
distruttrici dell’ambiente
Attivita’
riparatrici dell’ambiente
Attivita’
umana
elevata e costante,
basata sul profitto
Attivita’
umana
moderata e
adattata ai
bisogni del momento
Obsolescenza
programmata
Riciclabile e
di lunga
durata di vita
Dislocazione Filiere corte
Costo ambientale
legato all’attivita’ finanziaria (edifici
bancari
assicurazioni, speculazione,
flussi finanziari…)
Economie
ambientali
legate alla cessazione dei
settori finanziari, bancari e
pubblicitari
Inquinamento in aumento Inquinamento in diminuzione
Saccheggio delle risorse Preservazione delle
risorse esistenti e
ricostituzione
di quelle
sostenibili
Squilibrio
climatico
Miglioramento
climatico
Incentivi al
consumo
(pubblicita ecc…)
Incitazione alla
moderazione
Bracconaggio,
maltrattamento
degli animali
Cessazione dei
commerci
illegali e della
la redditivita’
degli animali

lista non esauriente…

Il Grande Progetto e la politica.

I benefici politici del Grande Progetto

Il Grande Progetto propone l’ODG : Organizzazione Democratica Globale

In primo luogo, è organizzata su 5 livelli decisionali (Quartiere, Città/Villaggio, Area Risorse, Cultura/Nazione, Mondo).

In secondo luogo, questa organizzazione permette a ciascuno di partecipare alle decisioni che li riguardano.

Infine, permette di mettere in atto accordi comunitari (o regolamenti interni) senza l’intermediazione dei leaders dirigenti.

Le relazioni sociali nel Grande Progetto

I benefici sociali del Grande Progetto :

per cominciare, in una societa’ senza denaro, siamo liberi di organizzarci in cooperazione.
Inoltre, la fame nel mondo potrebbe essere sradicata rapidamente e senza grandi difficoltà. Vedremo anche la fine di molti dei comportamenti devianti della società odierna (le truffe, le guerre motivate dal questioni di potere e finanziarie).

Inoltre, non dovremmo più lottare per attirare i clienti e battere la concorrenza.

Infine, il sempre più pesante approccio “ognuno per sé” verrebbe sostituito da un’organizzazione di gruppo.
Quindi sarebbe un terreno molto più fertile per la collaborazione e lo spirito di gruppo.

I cambiamenti sociali in un mondo senza denaro :

Con denaro Senza denaro
Disuguaglianze sociali Equilibrio sociale
Fame nel mondo Autonomia alimentare per tutti
Concorrenza Cooperazione
Abitazioni vuote e persone senza alloggio Occupazione di tutti gli alloggi
Derive radicali importanti Deboli derive radicali
Schiavitu’ monetaria Liberazione da vincoli monetari
Societa’ non coerente Societa’ coerente
Ognuno per sé Collaborazione / Cooperazione

Lista non esauriente…

Sul piano sociale :

Con denaro

Senza denaro

Disuguaglianze sociali Equilibrio sociale
Fame nel
mondo
Autonomia
alimentare
per
tutti
Concorrenza Cooperazione
Alloggi vuoti
et persone senza tetto
Occupazione di
tutti gli
alloggi
Derive radicali
importanti
Deboli derive
radicali
Schiavitu’
monetaria
Liberazione da
vincoli
monetari
Societa’ non
coerente
Societa’ coerente
Ognuno per sé Collaborazione
Cooperazione

Lista non esauriente…

Il Grande Progetto e l’Humano

I benefici umani del Grande Progetto :

In questo nuovo sistema, l’individuo sara’ libero d’investire nel o nei campi di sua scelta. In questo modo, potranno contribuire, con piacere ed efficienza, al collettivo che provvede all’insieme delle sue necessita’.

Inoltre, sarebbe liberato dallo stress, dalla pressione gerarchica e dalle cifre. Cosi’, la scelta dell’attivita’ é il terreno propizio per essere creativo e qualitativo.

Inoltre, la finalita’ del sistema educativo avra’ diversi obbiettivi. Vale a dire per esempio, il miglioramento dell’ aiuto reciproquo, la condivisione la cooperazione e l’intelligenza collettiva.

Infine, liberarsi dal denaro permettera’ a certi comportamenti attuali (egocentrismo, individualismo, competizione) di evolvere verso comportamenti coerenti con questa nuova societa’.

I cambiamenti di un mondo senza denaro sul piano dell’umano :

Con denaro Senza denaro
Diffidenza Maggiore fiducia
Sentimento dell’« io » Sentimento del « noi »
Disuguaglianze Uguaglianze
Spirito individualista Spirito di gruppo
Insegnamento riservato a coloro che
possono permetterselo finanziariamente, incitando la competizione
Insegnamento per tutti, con spirito positivo di collaborazione
Vincolo nella scelta di un lavoro Libera scelta della propria attivita’
Sentimento di « camminare sulla testa » Un sentimento di coerenza

Lista non esauriente…

Sul piano dell’ Umano :

Con denaro

Senza denaro

Diffidenza, sfiducia Maggiore
fiducia
Sentimento dell’
« io »
Sentimento del
« noi »
Disuguaglianze Uguaglianze
Visione individualista Spirito di gruppo
Insegnamento
riservato a coloro
che possono permetterselo
finanziariamente e incitando la competizione
Insegnamento
per tutti, con spirito di collaborazione
Vincolo di scelta
di un lavoro
Libera scelta
della propria attivita’
Un sentimento di
« camminare
sulla testa »
Un sentimento di
coerenza

Lista non esauriente…

Le fasi del Grande Progetto

Fase 1 del Grande Progetto : il raduno

Prima di tutto si puo’ scegliere di sostenere l’idea di questo nuovo sistema con l’iscrizione al Grande Progetto. In seguito; si puo’ divenire attore di questo cambiamento. In questo caso, voi partecipate con altri cittadini alla creazione di questa nuova società. Non esitare ad unirsi all’ assemblea piu’ vicina da trovare sulla piattaforma (riservata ai membri iscritti).

L’obbiettivo di questa fase é quello di federarsie di ritrovarsi sempre piu’ numerosi nelle assemblee locali. Le assemblee possono essere di carattere cittadino oppure tematiche allorché rappresentano un’azienda oppure un settore di attivita’ (agricoltura, insegnamento, salute, ricerche ecc…)

In definitiva, gli obbiettivi delle assemblee sono :

  • In primo luogo, sviluppare la comprensione e la coordinazione locale, necessaria alla nostra futura gestione e autonomia
  • In seguito strutturare progressivamente il Grande Progetto
  • Infine, prendere parte al cambiamento divulgando l’informazione sul Grande Progetto a coloro che ci circondano

In effetti, presentare e discutere di questa nuova societa’ con la propria rete di relazioni é essenziale. Ed é per questo che diventa importante rispondere alle obbiezioni di coloro che dubitano. In effetti, concepire un mondo senza denaro é difficile alla prima discussione. D’altra parte, è importante non imporre la propria scelta ad altrui. Infine, il soggetto deve divenire virale poiché la situazione necessita un grande cambiamento.

Cosi’, tutte le azioni verso l’autonomia e la gratuita’ sono le benvenute. Pero’, sara’ probabilmente difficile creare il cambiamento senza abbandonare questo sistema attuale. A causa della nostra attuale mancanza di tempo, di energia, di mezzi e semplicemente di liberta’. Questo è particolarmente vero nei paesi poveri o particolarmente asserviti.

Infine, non dovremo organizzare la societa’ per abbandonare il sistema ma abbandonare il sistema per riorganizzarla.

Fase 2 del Grande Progetto : l’organizzazione

In seguito, con il cambiamento massivo e l’ODG strutturata, potremo decidere insieme della nostra organizzazione futura. Inoltre potremo anticipare l’abbandono del sistema monetario.

Infine, potremo decidere insieme del momento piu’ adeguato per effettuare la transizione. Che potrebbe avvenire a livello mondiale dopo aver effettuato un referendum.

A seconda dello sviluppo del progetto e della situazione globale mondiale, è possibile che questa fase possa cominciare a partire da un livello geografico sufficientemente grande, come anche a partire da un continente.

Fase 3 del Grande Progetto : La transizione

In primo luogo, questa fase è probabilmente breve, dell’ordine di qualche giorno oppure qualche settimana. Inoltre, può essere opzionale in funzione di ciò che è stato deciso nella fase di preparazione.

D’altra parte, il giorno dell’evento, proponiamo a ciascuno di continuare la propria attivita’ abituale senza utilizzare il denaro e senza demandare un qualunque compenso.

  • Questo ci libererà prima di tutto e senza alcuno sforzo o violenza particolare, da questo sistema. Poi ancora, di conservare i nostri punti di riferimento abituali, mantenendoci funzionali per cominciare.
  • Inoltre, tutte le attività finanziarie e affini (banche, assicurazioni, ecc.) possono cessare e unirsi ad altri settori.
  • Inoltre, la crisi finanziaria sara’ terminata, i nostri debiti saranno scomparsi, la corruzione sara’ impossibile, ecc…
  • Quanto all’ ODG, essa sara’ strutturata e in azione.
  • Infine, potremo agire senza i vincoli che impone il sistema attuale e riorganizzarci secondo i modi scelti nella fase 2

Per esempio, i professionisti del settore finanziario e amministrativo possono sostenere altri settori o creare nuove reti. In seguito, gli alloggi vuoti potranno accogliere i senza tetto ecc…

Il Grande Progetto : Precisioni

Una proposta universale ed equa :

Il Grande Progetto é un azione pacifista e la suaproposta universale é giusta/equa per ogni cittadino del mondo.

In seguito, dipende unicamente dalla scelta dell’umanita’ e non dalla volonta’ dei suoi dirigenti.

Inoltre, il Grande Progetto non richiede prerequisiti strutturali o costi finanziari.

Infine, permette una riposta rapida e adeguata in caso di crollo economico.

D’ altra parte, il Grande Progetto di MOCICA può sembrare vago e comportare una grande parte d’incognito. In effetti, questo é vero. Poiché l’incognita é inevitabilmente legata al cambiamento del paradima. In effetti, non possiamo esigere il secondo senza immergerci nel primo.

Inoltre, non possiamo da un lato proporre un sistema in cui il potenziale umano possa esprimersi liberamente, e dall’ altro imporre un quadro preciso e formale.
Comunque é possibile stabilire linee e principi conduttori necessari ad una veritabile logistica.

Si tratta anche di costruire un nuovo modello che porti liberta’, sicurezza, equita’ e protezione ambientale.
Effettivamente, é quello che modestamente ci auguriamo, in questo modo rispondendo.

Cambiare il mondo é possibile

In conclusione, il momento é sempre buono per cambiare direzione. Effettivamente, ogni crisi rivela delle opportunita’ che incitano a focalizzarsi su nuove prospettive. Inoltre, possediamo una capacità tecnologica e intellettuale senza precedenti. In questo modo, saremo in grado di riequilibrare la situazione, attraverso un modello di vita in armonia con il pianeta e le risorse disponibili.

Il Team MOCICA

Come essere sicuri che il Grande Progetto sia la strada giusta ?

Prendiamo l’esempio di due grandi sfide dell’umanità:

Lo squilibrio climatico

  • La fine del sovraconsumo

  • Fine della crescita obbligatoria

  • Cessazione dell’obsolescenza programmata

  • Delocalizzazione

  • Cessazione dell’inquinamento del settore terziario, legato alle attività monetarie

  • Creazione di una gestione mondiale delle risorse

  • Il miglior risultato in termine di lotta contro lo squilibrio del clima

  • La potenza di queste leve d’azione garantisce che i risultati saranno di gran lunga superiori a quelli di tutte le azioni (finanziarie) legate alla lotta contro il cambiamento climatico

Il problema dell’energia
(la fine delle energie fossili)

  • Tutti i fattori citati precedentemente

  • Condivisione della conoscenza (open-source globale)

  • Collaborazione di tutti i centri di ricerca e sviluppo

  • Rete di trasporti e distribuzione globale ottimizzata

  • Il miglior risultato in termini di smorzamento del declino energetico e di speranza di nuove energie

Da scoprire ugualmente…